Perché i parcheggi danneggiano l’economia della città

da mobilita.org di Annamaria Pace

Nella progettazione urbanistica la creazione di aree pedonali assume un un ruolo fondamentale per la ripresa economica ed il risanamento ambientale della città. Secondo questo principio anche Catania avrebbe la necessità di aumentare e migliorare i percorsi urbani pedonali sia perché il suo centro storico, ricco di testimonianze storiche ed artistiche, è una meta per il turismo sia perché i cittadini avrebbero l’opportunità di riscoprire e vivere il centro della città come un polo ricco di attività commerciali, ricreative e culturali.
L’analisi e la misurazione del valore delle aree della città forse metterebbe in evidenza che vi è un grande potenziale produttivo creato dagli spazi urbani soprattutto quelli in centro storico, un valore che crea reddito e che verrebbe sprecato con la realizzazione dei parcheggi.
Questa è la diversa chiave di lettura data da  Urban 3, società di consulenza statunitense specializzata nello studio e nell’analisi del valore economico del terreno e della proprietà immobiliare. La sua teoria si basa sull’acquisizione dei dati relativi al valore immobiliare delle aree urbane ed extra urbane e sullo sviluppo di questi dati che vengono rappresentati tramite l’immagine di grafici tridimensionali associati alla mappa della città.

Urban3

Il risultato di queste analisi evidenzia quali sono le aree che hanno un reddito fiscale maggiore e che possono essere un elemento di produttività per le aree urbane.
Lo studio si basa su un approccio matematico i cui i dati, relativi ad un determinatoambiente urbano, vengono quantificati e misurati al fine di ottenere un quadro dellepotenzialità economiche di una città che potrebbe essere utilizzato come un punto di partenza utile alle amministrazioni nella valutazione di scelte progettuali in ambito urbano.
Vi proponiamo un estratto dell’articolo scritto da Joshua McCarty Chief Analytics Researcher per Urban3.
“La ricerca si basa sull’analisi e la stima del valore delle aree urbane di alcune città degli Stati Uniti, da questi dati è stato dedotto che il valore delle aree nel centro della città ha un potenziale notevolmente elevato e che le aree destinate aparcheggio sono dannose per l’economia della città perché consumano una risorsa limitata e non infinita: lo spazio urbano.
Infatti secondo questo punto di vista, il parcheggio, per esempio quello a servizio dei centri commerciali e dei negozi , è un peso morto, non produce reddito.

I governi locali, siano essi città, paesi, o regioni sono tutti vincolati dalla superficie che hanno a disposizione e che possono sviluppare.

Quello che realizzano è una risorsa fondamentale per la comunità, e sperperare questa preziosa risorsa non è una scelta oculata.

Inoltre il capitale prodotto da un immobile residenziale è sicuramente inferiore a quello di un grande centro commerciale, ma nel centro città il valore degli immobili  aumenta notevolmente perché nella stessa superficie si concentrano negozi, abitazioni ed uffici, che si sviluppano in altezza. Lo sviluppo verticale degli edifici aumenta la produttività della “superfice a mq” e l’attività economica di una città.

Maggiore è la densità di attività lavorative e di servizi presenti nell’area urbana, maggiore sarà il reddito prodotto all’interno delle aree in oggetto.
La mappatura delle aree-discarica definite dalle aree parcheggio corrisponde alla proprietà passiva più estesa.

Urban3

Nelle aree in cui sono presenti immobili di valore storico, come gli edifici realizzati prima dell’avvento delle automobili, è stato necessario utilizzare al 100% tutto il lotto.
La scarsità di terreno edificabile ha incoraggiato i progettisti e sviluppatori a massimizzare l’uso dei loro siti. La produttività di queste aree è stata aumentata dal fatto che tra gli edifici vi sono superfici ed aree pedonali che permettono una migliore fruizione del centro commerciale di una parte della città.
Il modello di una città in cui gli spostamenti sono focalizzati sulle auto massimizza la distanza tra la strada e l’edificio facendo diminuire le potenzialità produttive ed economiche delle attività presenti.
Il modello 3D mostra chiaramente i benefici finanziari dati da un modello di centro città che accoglie l’uomo a piedi contro un modello in cui permane l’uso di automobili.

Urban 3

Il vantaggio della modellazione 3D è che ci dà la possibilità di esplorare più livelli di dati in una sola volta. Noi di solito rappresentiamo sia l’altezza della proprietà ed il suo colore in base al suo valore di imposta per acro. In questo modello, l’altezza rappresenta il valore per acro. Proprietà più rosse hanno una maggiore proporzione di parcheggio, mentre quelli in blu hanno più spazi destinati a gli edifici.

Il risultato è abbastanza evidente infatti vi è un chiaro vantaggio per le aree “blu” sulle proprietà ” rosse”, quest’ultime infatti hanno un valore inferiore. In definitiva il parcheggio è l’elemento che in ogni singolo progetto diluisce la produttività di sviluppo. I comuni, per i quali le tasse di proprietà sono la loro linfa vitale, dovrebbero trattare l’area di parcheggio per quello che è: un peso morto.
Purtroppo la maggior parte delle città preferisce incoraggiare la presenza di tali rifiuti.”

Tratto da: http://www.strongtowns.org/journal/2015/11/18/mapping-the-effects-of-parking-minimums?utm_content=buffer9649a&utm_medium=social&utm_source=facebook.com&utm_campaign=buffer

(All images copyright of Urban Three)

| Lascia un commento

Conferenza per conoscere e approfondire i contenuti dello Studio di Fattibilità per la riapertura dei Navigli milanesi

Conferenza

Per chi si fosse perso le precedenti presentazioni o vuole saperne di più e restare aggiornato sul progetto che farebbe di Milano una tra le città più affascinanti e vivibili del mondo. Giovedì prossimo, 19 novembre presso la Lega Navale Italiana, V.le Cassala, 43 Milano.

| Lascia un commento

E’ possibile risolvere il problema delle infiltrazioni dell’acqua di falda nella linea M2 a S. Agostino? La riapertura del Naviglio di San Gerolamo potrebbe essere una risposta.

tunnel

(fotogramma da Corriere.it)

Prendiamo spunto da un articolo del Corriere.it pubblicato lo scorso 7 novembre per sostenere come la riapertura dei Navigli milanesi sia oggi più che mai, sotto svariati punti di vista, un’occasione eccezionale per lo sviluppo della Milano del futuro partendo da quella che è stata la chiave storicamente riconosciuta e ampiamente testata del suo sviluppo, in poche parole riportarla al suo equilibrio con il territorio.

La riapertura del ramo San Girolamo della Cerchia dei Navigli (oggi Via Carducci- De Amicis) ad esempio potrebbe permettere di risolvere il problema dell’allagamento del tunnel della metropolitana M2 fornendo di fatto un recapito ottimale all’acqua estratta per mezzo di appositi pozzi che permetterebbero di abbassare il livello della falda.

A Milano infatti in seguito alla massiccia deindustrializzazione degli ultimi 25 anni, l’innalzamento del livello della falda rappresenta un problema non solo per le linee della metropolitane, ma anche per numerosi piani interrati di edifici pubblici e privati.

S.Gerolamo

Il Naviglio riaperto potrebbe offrire inoltre notevoli vantaggi anche come recapito potenziale per l’acqua utilizzata dalle pompe di calore per il riscaldamento/raffrescamento che costituisce attualmente una tecnologia in espansione da sorgente pulita e rinnovabile a basso costo e impiegabile per la riconversione energetica degli edifici.

Questa tecnologia pulita ha grandi potenzialità e diffusione, basti pensare ad esempio che viene già utilizzata dall’impianto per la climatizzazione del palazzo della Regione Lombardia, che recapita l’acqua proprio nel Naviglio Martesana al di sotto di via Melchiorre Gioia.

Pompe Naviglio

Quindi anche per questa parte della città (S. Agostino- S.Ambrogio) la riapertura della Cerchia dei Navigli costituisce di fatto un’eccezionale opportunità, nonché una soluzione ambientalmente sostenibile per la conversione degli impianti di riscaldamento tradizionali a combustibili fossili proprio attraverso la tecnologia delle pompe di calore. Ciò permetterebbe efficacemente di dare risposta ad una problematica ad oggi irrisolta quale l’abbattimento dei livelli delle polveri sottili, che sebbene ridotte in parte attraverso l’introduzione di area C, sono dovute principalmente al diffuso utilizzo di sistemi di riscaldamento tradizionali in particolare nelle zone centrali della città.

Fare diventare Milano una città bella e vivibile, per noi e per i nostri figli, è possibile e costituisce una priorità non più differibile. In questo senso gli strumenti per farlo ci sono già e lo Studio di Fattibilità per la riapertura dei Navigli milanesi lo dimostra dettagliatamente.

| Lascia un commento

Ecco come si riaprono i Navigli: presentazione dello Studio di fattibilità a Palazzo Reale il 10 Giugno

Mercoledì 10 GIUGNO PALAZZO REALE, ore 20.30 SAVE THE DATE!

Finalmente è arrivato il momento della presentazione dello STUDIO DI FATTIBILITA’ DELLA RIAPERTURA DEI NAVIGLI che è stato consegnato al Comune di Milano a inizio mese. Si tratta del risultato di un lavoro svolto con grande passione che per due anni ha coinvolto un team di urbanisti, architetti, ingegneri, geologi, esperti di mobilità, di partecipazione e di valutazione economica del Politecnico di Milano, Statale di Milano, Università di Pavia e della Bocconi. Sono stati valutati gli innumerevoli aspetti che dimostrano la fattibilità della riapertura intesa come navigabilità del Sistema Navigli dal centro di Milano alla periferia, verso tutta l’area navigabile/ciclabile della Lombardia (ed oltre), con lo scopo di fornire alle istituzioni una base solida con cui partire con il progetto preliminare (che sarà il primo passo ufficiale di progettazione dell’opera).

La presentazione è il 10 GIUGNO alle 20.30 nella Sala Conferenze di Palazzo Reale a Milano. L’ingresso è libero! PER NOI E’ UN GRANDE EVENTO e saremo presenti.

11261816_925217414190741_1534628397264028982_n

| Lascia un commento

La Cerchia dei Navigli alle biciclette!

 

Ciemmona

(foto di Joe Cody Codispoti: CMIntergalattica in via Molino delle Armi 30/05/2015)

A tutti gli scettici e ai “modernisti o post-futuristi” che preferiscono l’asfalto alla riapertura… dopo il referendum del giugno 2011 stravinto dai SI, dopo sondaggio-on-line del febbraio scorso di Corriere.it, ora anche quello di Repubblica.it, ribadisce chiaramente ancora una volta che la maggioranza dei milanesi è per la riapertura!! Fatevene una ragione e iniziate a procurarvi una bella bicicletta, deponete definitivamente l’ascia di guerra, l’odio e il SUV!! Vedrete che l’acqua dei Navigli riaperti alla fine farà meglio anche a voi e sarete un pò più tranquilli.

 

 

| 1 commento

Cuore di Milano a Macao per il compleanno di Miciap

Sabato primo novembre MilanoCittàAperta ha celebrato il suo quinto compleanno a Macao (viale Umbria 64, Milano) fino a notte fonda con un programma ricco di eventi. L’anniversario è stata l’occasione per riunire le immagini di cinquanta fotografi che mostrano su carta la storia di un progetto che racconta Milano e le sue narrazioni.

Tra le foto anche una tratta da “Naviglio, Cuore di Milano”.

Buon compleanno Miciap!

macao

P1020968 P1020957

| Lascia un commento

La pista ciclabile non è una corsia di sorpasso!

Un flash mob sulle due ruote lungo la Cerchia dei Navigli, giovedì 30 ottobre 2014. L’idea non è di invadere le altre corsie, ma utilizzare proprio lo spazio destinato alla pista ciclabile, troppo spesso considerato come un’estensione della carreggiata per gli altri mezzi. E’ un corteo pacifico organizzato da Ciclobby e Critical Mass Milano.  L’associazione Il Multiverso aderisce e sostiene l’iniziativa distribuendo gratuitamente a tutti i partecipanti tanti palloncini rossi a forma di cuore!

claim_ciclobby

L’Associazione Culturale Il Multiverso attraverso il Progetto Cuore di Milano promuove un’idea di città nuova in cui la mobilità dolce abbia il ruolo che merita mediante la valorizzazione del patrimonio monumentale e ambientale.

TUTTI I CICLISTI SONO INVITATI A PARTECIPARE. Il corteo partirà alle 8.00 da Porta Ticinese e raggiungerà P.zza Cavour dove si dissolverà naturalmente in tempi rapidi, per permettere a tutti i partecipanti di raggiungere il posto di lavoro o di studio senza ritardi.

Con la riapertura dei Navigli (votata dal 94% dei milanesi) la cerchia diventerà un bellissimo boulevard ciclo-pedonale affiancato allo storico canale navigabile che collegherà la Martesana alla Darsena e da lì agli altri Navigli. Per questo il Politecnico di Milano sta lavorando al Progetto di Fattibilità (attualmente alla fase II) a tappe serrate e la prossima primavera verranno presentati i risultati. Un piccola anticipazione.. alla fine vinceranno le biciclette!! Quindi in alto i cuori e buona biciclettata a tutti!

| Lascia un commento

Cuore di Milano alle Stelline con Alfabeto della Città Metropolitana

Quattro foto selezionate tratte da “Naviglio, Cuore di Milano” a partire dal 14 ottobre 2014 fino al 06 gennaio 2015 saranno parte della mostra al Palazzo delle Stelline sotto la lettera “L” di “Leonardo da Vinci”!

AlfabetoCM

P1020855

P1020838

| Lascia un commento

Riapriamo la Conca dell’Incoronata

Una giornata di festa per tutti, con conferenze, assaggi di cucina milanese tradizionale, musica, giochi per i bambini e il mercatino di scambio della Martesana. Una giornata che riunisce istituzioni, università, associazioni e cittadini intorno al tema di riportare l’acqua a Milano. Ci saranno anche le foto di “Naviglio, Cuore di Milano”!

Riapriamo la conca

IMG_20141012_123952

IMG_20141012_124203

IMG_20141012_124320

IMG_20141012_124752IMG_20141012_124518

| Lascia un commento

Biciclettata fotografica lungo la storica Cerchia dei Navigli

flyer2013_bassa

QUANDO: Sabato 20 Settembre 2014

RITROVO: Piazza Cadorna

ORARIO: 16.15  (il meteo riferisce buone condizioni, non pioverà!)

COSA SERVE: una bici e uno smartphone per collegarsi alla mappa di Google nei punti di stazionamento e poter vedere le foto della mostra.
A tutti i soci 2014 de Il Multiverso verrà dato in omaggio il libretto della mostra, stampato e rilegato in formato cartolina.

In occasione della Settimana Europea della Mobilità SEM2014, Il Multiverso e Ciclobby hanno organizzato una tranquilla passeggiata pomeridiana in bicicletta lungo la Cerchia dei Navigli, soffermandosi di volta in volta nei suggestivi luoghi ritratti dalle foto della mostra fotografica ”Naviglio, Cuore di Milano”, per vedere insieme le foto e provare ad immaginare come potrebbe essere la città del futuro chiacchierando con i curatori del Blog ”Il Cuore di Milano”.

IMG_1867

| Lascia un commento